Attendere prego...

News


Mobilità di studenti e docenti

"Coltiviamo l'internazionalizzazione senza dimenticare chi siamo"

La parola al prof. Amedeo Arena, docente di Diritto dell'Unione Europea, il più giovane associato d'Italia nel suo settore scientifico

 News pubblicata il 09/02/2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Migrazioni di studenti e docenti all’estero e le opportunità in terra straniera: continuiamo il nostro viaggio con il prof. Amedeo Arena, 35 anni, docente di Diritto dell’Unione Europea. Laurea in Giurisprudenza all’Università di Roma Tor Vergata (“ma fieramente napoletano”), dottorato a Napoli alla Federico II durante il quale frequenta il suo primo Master in Diritto europeo della concorrenza al King’s College di Londra. Una volta terminato, vince un assegno di ricerca e consegue un secondo Master alla New York University, presso la quale collabora a un progetto sulla normativa comparata internazionale in materia di antitrust. Rientrato a Napoli, vince il primo concorso da ricercatore alla Federico II e partecipa al bando STAR (Sostegno Territoriale alle Attività di Ricerca) finanziato dal Banco di Napoli, grazie al quale ottiene una borsa per la University College di Londra. A 33 anni, è diventato il più giovane associato d’Italia nel suo settore. Arena racconta i progressi svolti nel Vecchio Continente in materia di mobilità dei lavoratori, dagli anni ’50 in poi, e la sua personale sfida del rientro. “Il dottore va a casa dell’ammalato che soffre di debolezza del tessuto economico e amministrazioni poco flessibili”, dice con ironia. Poi sottolinea...
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dal 9 febbraio (n. 2/2018)
o in versione digitale all'indirizzo: http://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!