Attendere prego...

News


Intervista alla prof.ssa Serenella Ensoli, docente di Archeologia Classica, al Dilbec

"Scaviamo, studiamo e restauriamo"

"Quando gli studenti tornano a casa è come se avessero condensato nella missione un anno di università"

 News pubblicata il 08/02/2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Passione, cultura, formazione completa, multiculturalità, apertura e internazionalizzazione sono il cuore pulsante delle missioni archeologiche condotte in Libia, in Palestina, a Cipro e in Israele dalla professoressa Serenella Ensoli, docente di Archeologia Classica e Archeologia delle Province Romane presso il Dipartimento di Lettere e Beni Culturali (DiLBeC). “Lavoro in Libia dal 1980, da quando avevo vent’anni – racconta la prof.ssa Ensoli – Dal 2005 dirigo per il nostro Ateneo la Missione Archeologica Italiana a Cirene. Dopo la chiusura dello spazio aereo in Libia nel 2014 è nato il grande progetto Ptolemaica che non riguarda soltanto la Cirenaica, ma la Palestina dal 2013, Cipro dal 2014 e Israele dal 2015. Si dice che i Paesi del Mediterraneo orientale siano difficili: io non li ho scelti per un motivo specifico, è la passione che mi porta nei Paesi da capire meglio a livello archeologico. Il Mediterraneo orientale ha ricchezze archeologiche incredibili”. Mete più recenti dell’incessante viaggio della docente, a fine 2018, l’Antica Palestina e, l’isola di Cipro con il suo santuario di Apollo Hylates a Kourion. Un viaggio all’insegna di cultura, scultura, monumenti e manufatti. “Quando si parte per una missione bisogna tener conto di tante cose, anche della stagione. L’autunno è il periodo migliore per raggiungere quei Paesi, le condizioni climatiche sono più accettabili. È importante soprattutto quando i miei studenti prendono parte alle mie missioni. A novembre, a Cipro, ho portato con me uno studente della Triennale. Quell’esperienza lo ha fatto crescere profondamente. Mentre io gli insegnavo a leggere i monumenti, il prof. Bianchini lo ha formato sul campo nell’ambito del multimediale”. Un rapporto privilegiato quello che si viene a stabilire tra la docente e gli allievi...
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dall'8 febbraio (n. 2/2019)
o in versione digitale all'indirizzo: http://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!