Attendere prego...

News


Ciclo di incontri promosso dalla Commissione bilaterale Unindustria-Ateneo federiciano

Andare al Nord o all'estero "non deve essere una soluzione obbligata" per i laureati

 News pubblicata il 21/06/2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA

“Questa iniziativa nasce perché vorremmo far capire ai giovani che sul territorio ci sono realtà imprenditoriali innovative, che possono rappresentare un ottimo investimento per chi si laurei con profitto, abbia buone competenze e si metta alla ricerca del lavoro. Contemporaneamente vorremmo ribadire alle imprese migliori che sul territorio ci sono tanti giovani bravi e competenti ai quali attingere. L’idea di fondo è che per i laureati della Federico II andare al Nord o addirittura all’estero non deve essere una soluzione obbligata. Non sta scritto da nessuna parte. Non è un destino segnato”. Il prof. Guido Capaldo, docente di Ingegneria economico – gestionale, parte da queste considerazioni per spiegare quale sia il senso del ciclo di incontri programmato dalla Commissione bilaterale Unindustria Napoli – Ateneo federiciano della quale è componente e che è iniziato qualche giorno fa. Precisamente l’undici giugno, quando nell’Aula Leopoldo Massimilla, a Piazzale Tecchio, i laureandi ed i giovani laureati hanno avuto occasione di conoscere alcune realtà del settore metalmeccanico, tra le quali Laminazione Sottile spa e Gruppo Abete. 
“Questi incontri - sottolinea Capaldo - sono qualcosa di diverso da quelli, già sperimentati ed ormai consolidati, che si organizzano per offrire agli studenti la possibilità di colloqui con le aziende o di lasciare i propri curricula. Non sono Career Day, per intenderci. Non ci interessa tanto ospitare un certo numero di imprese che possano tenere colloqui per gli aspiranti all’assunzione, quanto piuttosto aiutare i ragazzi a capire che nel nostro territorio possono proporsi a realtà innovative, nelle quali possono avere opportunità di crescita professionale e dalle quali possono essere valorizzati per le competenze che hanno, anche dal punto di vista economico”. Non è così scontato, tutt’altro. “Gli studenti partono da una condizione di...
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dal 15 giugno (n. 10/2019)
o in versione digitale all'indirizzo: http://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!