Attendere prego...

Cerca nell'archivio storico

Archivio storico


60 giovani a Napoli per il meeting dell'associazione AEGEE

 News pubblicata il 08/06/2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Nella cornice di Marechiaro si è svolto dal 24 al 27 maggio lo Spring Network Meeting, ossia l’incontro delle varie sedi locali dell’Associazione studentesca AEGEE. Sessanta giovani europei, coordinati dalla sezione napoletana e dalla Network Commission di AEGEE-Europe, si sono riuniti per discutere il programma futuro dell’Associazione e proporre soluzioni a problemi comuni. “E’ un evento che si organizza ogni anno in un Paese differente – spiega Giovanni Cerullo, vicepresidente di AEGEE Napoli – E’ anche un momento per confrontarci su temi di attualità come, ad esempio, l’Europa intesa come realtà concreta, l’impegno giovanile o i diritti civili”. “Il programma ha previsto sessioni di team buildings che hanno facilitato l’ambientamento e la conoscenza degli attori del network e discussioni sulla motivazione che spinge i giovani a far parte di una rete europea – afferma Matteo Scarpa, rappresentante italiano di AEGEE Europe - Si sono toccati i problemi delle varie antenne, ossia le sedi locali europee, e prospettate possibili soluzioni. I partecipanti sono stati informati sulle recenti modifiche dello statuto europeo di AEGEE e sui nuovi criteri da rispettare”. Non poteva mancare il tema della mobilità studentesca: “Due sessioni sono state dedicate al prossimo flagship project che verterà sull’Erasmus, progetto di cui AEGEE è stata la prima portavoce nel 1987 e per cui vuole continuare a fornire il suo contributo”. Il workshop è proseguito con sessioni pratiche che hanno visto i partecipanti impegnati in caseworks per il management dell’Associazione. C’è stato spazio anche per la presentazione di un progetto a cui stanno lavorando diverse antenne europee, l’Eastern Partenership, presentato da Claudio Armandi, attuale Presidente di AEGEE-Napoli. 
“È stato un week end intenso e ricco di spirito positivo - racconta Scarpa - Oltre all’impegno ci sono stati anche momenti di svago come la visita del Parco Virgiliano, un assaggio della vita notturna napoletana e una serata all’insegna dell’Europa dove ognuno ha potuto rappresentare la gastronomia e la cultura del proprio Paese”. 


Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!