Attendere prego...

Cerca nell'archivio storico

Archivio storico


Ingegneri, medici, economisti, avvocati e umanisti

Selezione o autovalutazione: test per tutti all'Università di Salerno

 News pubblicata il 08/07/2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Trentanove Corsi di Laurea tra Triennali e Magistrali a ciclo unico: l’offerta formativa dell’Università degli Studi di Salerno, per l’Anno Accademico 2014/2015. L’Ateneo, retto dal prof. Aurelio Tommasetti, ordinario di Economia Aziendale, ha sede in un Campus nel Comune di Fisciano. Solo gli aspiranti medici frequenteranno a Baronissi. I futuri economisti possono scegliere tra cinque Corsi di Laurea Triennali: Economia e management, Economia Aziendale, Economia, valorizzazione, gestione del patrimonio turistico, Economia e Commercio e Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione. Tre i Corsi del Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione: Scienze della Comunicazione, Sociologia e Scienze Politiche e delle relazioni internazionali. Una Triennale, Tecniche erboristiche, e due Magistrali a ciclo unico, Chimica e tecnologia farmaceutiche e Farmacia al Dipartimento di Farmacia. Maggiore è il numero di Corsi organizzati dal Dipartimento di Medicina e Chirurgia. Al Corso Magistrale omonimo, infatti, si affiancano cinque Corsi di Laurea appartenenti al gruppo delle Professioni sanitarie: Infermieristica, Infermieristica pediatrica, Ostetricia, Fisioterapia e Tecniche di radiologia medica, per immagini e radioterapia. Eterogeneo è il campo dell’Ingegneria che si articola in: civile, civile per l’ambiente e il territorio, edile-architettura (a ciclo unico), elettronica, chimica, gestionale, meccanica e informatica. I percorsi scientifici sono costituiti anche dai Corsi in Scienze biologiche, Chimica, Valutazione e controllo ambientale, Fisica, Matematica e Informatica. L’offerta didattica si rivolge anche agli aspiranti umanisti. Due i Corsi organizzati dal Dipartimento di Studi umanistici: Lettere e Lingue e culture straniere. Altrettanti quelli del Dipartimento di Scienze del patrimonio culturale, ossia Filosofia e Beni culturali e discipline delle arti e dello spettacolo. A questi si affiancano: Scienze della formazione primaria (quinquennale), Scienze dell’educazione e Scienze delle attività motorie, sportive e dell’educazione psicomotoria, organizzati dal Dipartimento di Scienze Umane, Filosofiche e della Formazione. A completare l’offerta formativa è il Corso a ciclo unico in Giurisprudenza, organizzato dal Dipartimento di Scienze Giuridiche.
Qualsiasi sia il Corso di Laurea scelto, alle matricole verrà sottoposto un test, con una differenza. In alcuni casi, infatti, si tratterà di un “test valutativo” per accertare, ed eventualmente colmare, alcune lacune degli studenti, senza precludere la possibilità di iscriversi. In altri casi, quelli dei Corsi a numero programmato, la prova avrà, invece, un valore selettivo. Ad aprile si è già tenuto il test nazionale per due Corsi ad accesso limitato: Medicina e Chirurgia (200 i posti a disposizione) e Ingegneria edile–architettura (100). Numero chiuso anche per le Professioni sanitarie. La prova si terrà il 3 settembre. Il tetto di iscrizioni è stato fissato a 215 per Infermieristica, 45 per Fisioterapia, 20 a Ostetricia, 15 per Tecniche di radiologia medica, per immagini e radioterapia e 10 per Infermieristica pediatrica. 150 i posti a Scienze biologiche, il doppio rispetto a quelli di Chimica e di Valutazione e controllo ambientale (per tutti e tre la prova è fissata al 9 settembre). C’è qualche posto in più a Economia. Si va dalle 400 iscrizioni di Economia e management alle 230 di Economia aziendale e di Economia e Commercio che gli studenti si contenderanno il 10 settembre. Il giorno successivo sarà la volta del test di Economia, valorizzazione, gestione del patrimonio turistico (20 posti). Anche gli umanisti faranno il test. Il 3 settembre toccherà alle aspiranti matricole di Lingue e culture straniere competere per i 330 posti a disposizione. Ottanta in meno, 250, quelli di Beni culturali e discipline delle arti e dello spettacolo. Per questo Corso la prova è fissata all’8 settembre. Saranno 230 le iscrizioni a Scienze della formazione primaria, a Scienze dell’educazione e a Scienze delle attività motorie, sportive e dell’educazione psicomotoria. Numero leggermente inferiore, 200, per Scienze della comunicazione e, nel ramo scientifico, per Tecniche erboristiche (150), CTF (100) e Farmacia (200). Accesso libero e test di valutazione a tutti gli altri Corsi di Laurea. Stabilito quello di Informatica che si terrà l’8 settembre.


Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!