Attendere prego...

News Attualità


Speciale Univexpò 2021

Economia forma "dei tecnici al servizio della società"

 News pubblicata il 27/12/2021
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Comprendere e dominare la realtà che ci circonda, gestendone le dinamiche e i complessi meccanismi regolatori, si può. Due sono le sovrastrutture che governano la nostra società, l’Economia e il Diritto: padroneggiare queste discipline, e le architetture di pensiero che le sorreggono, equivale a dare risposte alle grandi domande del nostro tempo e contribuire alla costruzione di relazioni eque e giuste tra gli uomini. I Corsi afferenti a queste aree, quindi, sono tra i cardini delle offerte formative di ogni Ateneo. Economia e Commercio permette allo studente di osservare il sistema economico dall’esterno, nel suo complesso, considerandone i vari attori: “Pur studiando Economia e Commercio, non potrete certo diventare tutti Mario Draghi – scherza la prof.ssa Germana Scepi (Federico II) – Imparerete, però, a porvi le giuste domande, ad esempio le ragioni di una crisi finanziaria o il perché delle disuguaglianze economiche, ed applicare a queste dei modelli risolutivi. Sarete dei tecnici al servizio della società”. L’Economia Aziendale, invece, guarda all’interno, “per la precisione, studia l’azienda come sistema”, aggiunge la prof.ssa Annamaria Zampella (Federico II). Il suo consiglio: “Non lasciarsi intimorire dalla Matematica e dalla Statistica, ma approfittare di tutte le opportunità di stage, Erasmus, laboratori e incontri con le aziende che offriamo”. È simile l’offerta che il prof. Diego Matricano (Vanvitelli) presenta per il suo Ateneo: “Aggiungo, però, che ne abbiamo ridefinito i percorsi, rendendoli più aderenti alle esigenze del mondo del lavoro. Agli studenti proponiamo anche dei laboratori, in cui si tratta ad esempio di Startup o innovazione digitale, orientati al saper fare e allo sviluppo delle soft skills”. Ha un focus specifico il Corso di Economia Aziendale e Green Economy erogato dal Suor Orsola Benincasa: “Come si evince dalla denominazione è centrato sull’economia verde e su cosa le aziende possono fare in ottica green. Dopo un primo anno e mezzo comune, si prospettano due percorsi. Uno dedicato all’Economia Aziendale, l’altro al funzionamento dei mercati nel campo dell’energia e dell’ambiente”, precisa il prof. Domenico Salvatore. È piuttosto abbondante l’offerta dell’Università Parthenope che presenta cinque Corsi, con diversi gradi di specializzazione e focalizzazione. “Anche noi eroghiamo i classici Economia e Commercio ed Economia Aziendale; in più, Economia e Management, localizzato a Nola, che è un’ottima ibridazione tra i due”, spiega la prof.ssa Ilaria Tutore.
Cultura e competenze manageriali per operare nel turismo
Prosegue il collega Alessandro Scaletti, intervenendo su Management delle Imprese Turistiche e Management delle Imprese Internazionali: “inquadrato sul turismo l’uno e orientato all’internazionalizzazione l’altro”. I Corsi di area economica interamente dedicati al turismo sono tra i più gettonati dagli studenti anche perché, spesso, sono impostati come professionalizzanti e improntati alla pratica. “È il caso di Hospitality Management, che si pone l’obiettivo dell’80% di placement al termine del triennio. I nostri punti di forza sono la didattica rovesciata e lo stage in azienda che corrisponde ad un terzo della formazione”, informa la prof.ssa Claudia Arena (Federico II). Quali sono le qualità principali che deve possedere il futuro operatore del turismo? Le illustra la prof.ssa Dionisia Russo Krauss (Federico II): “Deve essere un curioso e amare la cultura. Deve saperne di storia, letteratura, teatro, arte, geografia, oltre che avere competenze in campo manageriale. Con questa interdisciplinarietà di base è impostato il Corso professionalizzante di Scienze del Turismo a Indirizzo Manageriale”. Parla anche di sostenibilità e comunicazione la prof.ssa Laura Letizia (Vanvitelli): “Sono due aspetti centrali nel nostro Corso di Scienze del Turismo. E, del resto, una valorizzazione del settore in ottica sostenibile è uno dei punti all’ordine del giorno anche nel PNRR”. Chiude la panoramica il prof. Francesco Zecchino (Suor Orsola Benincasa): “Con Scienze dei beni culturali: turismo, arte e archeologia, decliniamo la trattazione del turismo nell’ottica dei beni culturali. È una nostra peculiarità che rispecchia lo spirito dell’Italia, un paese ricco di arte e di cultura”.
Giurisprudenza tra nuove professioni e doppi titoli
Parimenti seguiti sono gli incontri dedicati ai Corsi di Giurisprudenza, i cui obiettivi formativi sono uguali in tutti gli Atenei. Studiare ‘Legge’, i relatori ne convengono tutti, conviene tanto. Sebbene gli studenti siano ancora propensi a porre domande in merito alle tipiche professioni di avvocato, notaio e magistrato, anche nel Diritto l’attualità la fa da padrone. Basta dare un’occhiata ai piani di studio in cui è tutto un fioccare di curricula e indirizzi specifici che si attivano agli ultimi anni e che, nella denominazione, affiancano alla parola ‘Diritto’, una serie di aggettivi e sostantivi: internazionale, ambiente, privacy e nuove tecnologie, impresa. Il perché è chiaro. Il discorso è diverso, invece, per le Triennali di area giuridica che ciascun Ateneo declina con più libertà. “Il punto di forza del nostro Corso di Scienze dei Servizi Giuridici è il doppio titolo con la Francia che mira a formare giuristi esperti nel Diritto dei due paesi”, esordisce la prof.ssa Gabriella De Maio (Federico II). Un Corso omonimo è erogato anche alla Vanvitelli “e si articola in due curricula molto specifici, Diritto e Management dello Sport e Scienze dell’investigazione e della sicurezza, e uno più istituzionale”, aggiunge la prof.ssa Miriam Abu Salem. “Human resources manager, consulente del lavoro e Sustainability manager sono figure professionali a cui i nostri studenti dovrebbero pensare e che noi formiamo con Scienze dell’amministrazione, organizzazione e consulenza del lavoro”, suggeriscono le prof.sse Sabrina Pisano ed Emilia D’Avino (Parthenope). “Noi non abbiamo Triennali – è la precisazione della prof.ssa Roberta Metafora (Suor Orsola Benincasa) che ha invece una novità sul Corso di Giurisprudenza – Dal prossimo anno attiveremo, come in altri Atenei, il percorso di doppia Laurea che, con un anno in più, consente di ottenere anche il titolo in Economia”. 
 
Scarica gratis il nuovo numero di Ateneapoli su www.ateneapoli.it



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!