Attendere prego...

News Attualità


La scomparsa del prof. Luigi Pascale, figura leggendaria della progettazione aeronautica

 News pubblicata il 24/03/2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Il 14 marzo, a 93 anni, è morto il professore Luigi Pascale, progettista aeronautico che ha insegnato per decenni ad Ingegneria della Federico II (esattamente un anno fa fu insignito della laurea honoris causa alla Seconda Università) e che, insieme al fratello Giovanni, ha fondato Partenavia e Tecnam. Una vita, la sua, che incarna la passione per il volo, per la ricerca e per la progettazione degli aerei leggeri ed ultraleggeri.
“Ho incontrato per la prima volta Pascale - racconta il prof. Francesco Marulo, Ordinario di Costruzioni e Strutture Aerospaziali - nel 1977. Frequentavo a Piazzale Tecchio il corso di Progetto Velivoli. Per noi studenti seguire le sue lezioni era bellissimo. Ci entusiasmava perchè ci trasmetteva teoria ed esperienza, quella di chi volava, progettava aerei e li collaudava. Amava dire che una delle più grandi soddisfazioni era quando la matematica si coniuga con le sue sperimentazioni”. Quando lo conobbe Marulo, Pascale aveva già oltre 35 anni di esperienza nel settore del volo. Originario di Faicchio, in provincia di Benevento, aveva infatti cominciato prima dello scoppio della seconda guerra mondiale, insieme al fratello Giovanni, a costruire e progettare aeromodelli volanti ed a partecipare a gare organizzate per gli aeromodellisti. Terminata la guerra e trasferitisi a Napoli,  Luigi e Giovanni Pascale si impegnarono nella realizzazione, da soli e in casa, di un aereo. Smontando e assemblando pezzi che avevano acquistato in un campo di residuati bellici, riuscirono a mettere insieme un motore funzionante nel loro garage-officina di via Tasso. Lo misero in moto, insieme con un gruppo di amici nel loro garage, tra lo spavento dei vicini. Con l’aiuto degli amici iniziarono a progettare e realizzare il loro aereo: Gino sviluppava il progetto e i calcoli mentre Nino organizzava l’officina e il lavoro. Il frutto di tanto lavoro sarebbe stato poi il P48 Astore, velivolo con il quale si cimentò anche Gianni Caracciolo Carafa, aviatore e famoso asso dei caccia italiani in guerra. Erano anni, quelli durante i quali fu progettato il P48 Astore, nei quali Luigi Pascale frequentava da studente Ingegneria. Ricorda Marulo: “Divenne allievo di Umberto Nobile. Si laureò in Ingegneria Meccanica nel dicembre 1948, discutendo una tesi sul progetto di una turbina a gas per l’aviazione. Nel 1949 fu nominato...
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dal 24 marzo (n.5/2017)
o in versione digitale all'indirizzo: http://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!