Attendere prego...

News


I vincitori attendono dall'Adisurc il pagamento degli assegni dello scorso anno accademico e l'acconto del 2017-2018

Borse di studio, ancora ritardi

 News pubblicata il 30/01/2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Borse di studio dell’Adisurc e ritardi: continuano i disagi per gli studenti i quali, pur vincitori, non hanno ancora incassato un centesimo. Un caso esemplare è quello di Caterina Cesina, 23 anni, che studia Lingue e letterature moderne europee alla Federico II (Magistrale) e dovrebbe laurearsi ad ottobre di quest’anno. Suo padre è operaio e lei ogni giorno si sposta da Frattamaggiore a Napoli per frequentare i corsi. Appartiene, dunque, alla categoria dei pendolari. Racconta: “Sono vincitrice di borsa di studio per l’anno accademico 2016/2017 e dovrei avere, per quella annualità, 2900 euro. Mi sono aggiudicata la borsa pure per l’anno accademico 2017/2018 ed avrei diritto ad un primo acconto di 1400 euro. Peccato, però, che ad oggi non abbia percepito nulla, né per quanto concerne il precedente anno accademico, né per quello in corso”. Spiega: “Il problema relativo al 2016/2017 è che l’Azienda per il diritto allo studio non ha ancora provveduto alla pubblicazione della graduatoria assestata. È quella che corregge eventuali imperfezioni nella definitiva pubblicata a dicembre 2016. Finché l’Adisu non la pubblicherà - sono in ritardo di almeno sei mesi - io non sarò pagata. La beffa è che non ho avuto neppure un acconto quando è stata pubblicata la definitiva, 13 mesi fa, perché ero matricola, neo-iscritta alla Laurea Magistrale. L’Adisu doveva verificare che avessi rispettato l’obbligo di totalizzare un certo numero di crediti con una determinata media nel mio primo anno. Il 10 agosto ne avevo messi in carniere 44, laddove il bando ne richiedeva trenta, e la media era quella giusta. Mi sarei aspettata, perciò, che mi pagassero la borsa in autunno. Una illusione: siamo tutti ancora in attesa di questa benedetta graduatoria assestata. Da notizie raccolte recentemente dagli studenti che si stanno interessando alla questione, pare che ora l’Adisu si sia dato un nuovo termine, che è il 28 febbraio, per la pubblicazione. Spero davvero che sia così e che a marzo incasserò i soldi che...
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dal 26 gennaio (n. 1/2018)
o in versione digitale all'indirizzo: http://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!