Attendere prego...

News Federico II


Ingegneria accoglie le matricole con la presentazione dei Corsi di Laurea

"Il primo anno è il più duro"

 News pubblicata il 21/09/2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

“Questa manifestazione rappresenta un modo per accogliere i ragazzi e spiegare loro organizzazione, logistica, tematiche del percorso di studi. Una sorta di menù del banchetto al quale andranno a sedersi”, spiega con una gustosa metafora il prof. Giuseppe Del Giudice, referente dell’orientamento per il Collegio di Ingegneria della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base, illustrando la tre giorni di presentazione dei Corsi di Laurea agli immatricolandi. Si tratta di un evento ormai tradizionale prima dell’inizio delle lezioni. Tre giorni, ciascuno dei quali dedicato ad un’area culturale specifica, per incontrare i docenti, entrare nel dettaglio dell’offerta formativa, sciogliere gli ultimi dubbi. La manifestazione quest’anno si è svolta presso l’Aula Magna Leopoldo Massimilla della sede di Piazzale Tecchio da lunedì 11 a mercoledì 13 settembre. Giorni dedicati, rispettivamente, alle aree Civile, Industriale e dell’Informazione.
“I giovani sono interessati al futuro, noi cerchiamo di presentare loro le opportunità di formazione, di stage e di tirocinio, anche all’estero – dice il prof. Michele Grassi – Il primo anno è il più duro, caratterizzato dalla presenza di un elevato numero di materie di base, indispensabili per il prosieguo. È quello sul quale concentrarsi di più, una volta superato, si procede abbastanza bene, perché si sono acquisiti metodo e ritmo”. Il prof. Guido Boccadamo racconta del Corso di Laurea in Ingegneria Navale, uno degli unici tre presenti in Italia insieme con quelli di Genova e Trieste: “siamo un settore di nicchia, che attira persone che già vivono il mare sul quale si svolge quasi tutto il trasporto merci. Il paradosso è che a Napoli non lo sentiamo vicino”.
Un ingegnere è essenzialmente una persona curiosa, che vuole creare, trasformando le conoscenze in prodotti, tanto materiali, come edifici e macchine, quanto intangibili, come un software. È un concetto ripetuto in vari modi da più docenti. Ma come fare per...
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dal 22 settembre (n. 13-14/2017)
o in versione digitale all'indirizzo: http://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!