Attendere prego...

News Federico II


Dalla stazione della Cumana, ai parcheggi, ai punti ristoro: cambia pelle il complesso di via Cinthia. Un progetto di restyling per l'ingresso

25 milioni di euro per Monte Sant'Angelo

 News pubblicata il 20/07/2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Importanti novità per il complesso di Monte Sant’Angelo. Tra il 2018 e il 2019 è prevista una serie di interventi di ristrutturazione e manutenzione straordinaria per una spesa totale di 25 milioni di euro, prelevati dal bilancio di Ateneo, destinati ad opere che interesseranno l’apertura della stazione cumana progettata da Anish Kapoor, la riqualificazione degli spazi esterni del campus, i punti ristoro, la gestione del traffico e dei parcheggi. Il Masterplan è stato presentato il 4 luglio dal Rettore Gaetano Manfredi e dal nutrito gruppo di lavoro (che ha avuto come obiettivo la riqualificazione delle aree all’aperto del Complesso), coordinato dal prof. Mario Losasso, Direttore del Dipartimento di Architettura, e composto dai professori Alfonso Montella, Francesco Polverino, Valeria D’Ambrosio, Pietro Nunziante, dall’ing. Ferdinando Fisciano, Dirigente della Ripartizione Edilizia dell’Ateneo, del dott. Camillo Montola, Capo Ufficio Rettorato e dei Servizi Generali Area Monte Sant’Angelo che ha avuto una fondamentale funzione di collante tra le strutture e i docenti coinvolti in questa importante opera. Contestualmente i professori Sergio Pone e Nicola Flora si sono occupati di riqualificare l’ambiente che diventerà l’ingresso dei Centri Comuni e il prof. Alfonso Morone si è occupato della identità grafica. Hanno collaborato ai progetti una ventina di laureandi in Architettura, Ingegneria, Ingegneria Edile-Architettura.  
Tra gli interventi già realizzati, il Rettore ha ricordato: “La climatizzazione autonoma dell’Aula Azzurra e dell’Aula Ciliberto; l’adeguamento del sistema di illuminazione esterno con un sistema LED; i parcheggi degli autobus e delle moto. Ancora, la nuova mensa studenti all’Edificio 3 di Economia, con il rifacimento dei servizi igienici dell’aulario A di Economia e del Dipartimento di Scienze Economiche”. Risolto, inoltre, il problema della Centrale Termica dove persisteva un contenzioso: collaudata e messa in funzione anche se si aspetta ancora il collegamento del gas. “È stata ristrutturata anche la vecchia Centrale Termica - aggiunge Manfredi - in modo da utilizzarle entrambe. Con un investimento totale di 6 milioni. Dovremmo avere risolto il problema del riscaldamento”. Aperto anche il punto ristoro nell’aulario B, mentre la libreria sarà completata entro qualche mese. È partito anche il bando per il rifacimento dei servizi igienici di tutto il complesso, per una spesa di 2 milioni e mezzo di euro. “È stato già assegnato, inoltre, l’appalto per la...
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dal 14 luglio (n. 11-12/2017)
o in versione digitale all'indirizzo: http://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!