Attendere prego...

News Federico II


La riscoperta di una drammaturgia al femminile

A Studi Umanistici focus sulle scrittrici di teatro

 News pubblicata il 21/05/2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Drammaturgo: figura professionale che nasce in Germania nel corso del Settecento, sostantivo di genere maschile. Conosciamo, invece, i nomi di donna che costellano questo panorama? Il 13 e il 14 maggio, protagoniste del dibattito culturale avviato dai docenti del Dipartimento di Studi Umanistici insieme a professionalità del mondo dello spettacolo sono le ‘scrittrici di teatro’: è il focus del seminario organizzato dai professori Pasquale Sabbatino e Vincenzo Caputo. Obiettivo cardine degli incontri è “stimolare un dialogo, in primis con gli studenti di Filologia Moderna direttamente coinvolti, perché possano venire a contatto con gli autori, conoscere le loro esperienze e scoprire i trucchetti del mestiere”, illustra il prof. Caputo, docente di Letteratura Italiana. Proprio come è accaduto lo scorso 2 maggio presso il Liceo Statale Antonio Genovesi in Piazza del Gesù, con ospite lo scrittore napoletano Maurizio De Giovanni. Oppure – come lui dice – “un napoletano scrittore, rivendicando l’appartenenza a un luogo evocativo come la Napoli contemporanea con le sue infinite possibilità di essere raccontata attraverso un genere specifico: il noir”, e da qui il poliziesco. Tra i più affermati, letti e tradotti, “De Giovanni ha raccontato la sua esperienza, partendo dalle prime prove di scrittura. È stata significativa la presenza di studenti liceali, che hanno dimostrato di conoscere bene i suoi racconti, a testimonianza di quanto sia vasto il genere romanzesco e, dunque, allo stesso tempo difficile da definire nelle sue mille anime”. Proprio ‘Anime’ è stato, infatti, il titolo scelto per il seminario con De Giovanni che duplicherà con un nuovo appuntamento a fine maggio, nel corso del quale si approfondirà il discorso sugli adattamenti teatrali e sulla sceneggiatura. Discorso che arriva fino alle trasposizioni televisive con ‘I bastardi di Pizzofalcone’, tratto dalla serie dell’ispettore Lojacono, con la finalità di “individuare nelle traduzioni sullo schermo eventuali...
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dal 17 maggio (n. 8/2019)
o in versione digitale all'indirizzo: http://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!