Attendere prego...

News Federico II


Career Day

I candidati ideali per i cacciatori di teste

I profili professionali e le competenze richieste dalle aziende

 News pubblicata il 17/05/2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Singolarmente o in gruppo, i recruiters incontrano gli studenti e, con un’occhiata, ne studiano personalità e curriculum. Quali sono i candidati più appetibili? Quali caratteristiche sono più apprezzate? 
Sì all’approccio integrato e no all’iperspecialismo per entrare nell’azienda Protom. Spiega il dott. Giuliano Di Paola, Direttore Tecnico: “La nostra azienda fornisce soluzioni progettuali e prototipali ad alto valore aggiunto ed integrato in ambito ingegneristico industriale, della trasformazione digitale, sviluppo software, realtà virtuale e aumentata e nell’ambito della formazione. Cerchiamo principalmente ingegneri meccanici, aeronautici, dell’automazione che abbiano buone conoscenze specialistiche, ma che siano multidisciplinari e che abbiano voglia di imparare. Importante la lingua inglese e magari anche il francese”. Fondamentale la conoscenza di alcune tool come CATIA, linguaggi di programmazione come Java, C++, MatLab o il software di simulazione AMESim. L’università prepara effettivamente gli studenti all’ingresso nel mondo delle aziende offrendo loro competenze specifiche? “Forse dipende un po’ dal Corso di studi e dal docente. So che alcuni docenti propongono, ad esempio, AMESim o CATIA o il linguaggio C++. Ovviamente gli studenti che sono più avanti sono avvantaggiati, per questo l’università dovrebbe superare...
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dal 17 maggio (n. 8/2019)
o in versione digitale all'indirizzo: http://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!