Attendere prego...

News Federico II


Monte Sant'Angelo: una nuova porta di accesso ai Dipartimenti economici

Il percorso storico dell'economia di impresa in un murales

 News pubblicata il 29/10/2020
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Dal 1700 al prossimo futuro, la storia dell’economia d’impresa si fa murales e adorna di forme e colori la facciata d’ingresso dei Dipartimenti di area economica del complesso di Monte Sant’Angelo.
Il progetto di restyling è frutto di un lavoro di squadra tra il DEMI (Dipartimento di Economia, Management, Istituzioni) e il DiSES (Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche) nelle persone delle due Direttrici, le professoresse Adele Caldarelli e Maria Gabriella Graziano, e dei professori Roberto Vona e Antonio Acconcia, ed è stato realizzato dall’artista italiano Luogo Comune. Spiega il prof. Vona: “Durante il suo rettorato, Gaetano Manfredi decise di lanciare un progetto, con il coinvolgimento di una società, INWARD – Osservatorio sulla Creatività Urbana – che avesse l’obiettivo di caratterizzare, in modo creativo, alcuni spazi di Monte Sant’Angelo. Sono stati così realizzati due murales, uno a Biologia con l’immagine di Darwin e uno a Scienze della Terra”. I due lavori sono stati fonte di ispirazione, sicché “già alla fine del 2019 mi sono attivato con il Rettore. Pensavamo anche noi all’immagine di uno studioso, ma non avevamo una parete grande come quella di Biologia né riuscivamo ad immaginare una figura che sintetizzasse le nostre discipline”. Le ali di ingresso dell’edificio sede dei Dipartimenti si prestavano bene allo scopo, “quelle che condividevamo con il Dises e che potevano essere caratterizzate in modo bello e creativo così da distinguerci dagli altri spazi”. La società ha proposto vari artisti, la scelta è caduta su Luogo Comune, freelance multidisciplinare che, come muralista, ha dipinto in varie città italiane e paesi esteri. Il lavoro si è svolto in un lasso di tempo piuttosto breve, “tra la fine di luglio e l’inizio di agosto e, essendo in tempo di Covid, l’artista ha dovuto lavorare da solo, con un collaboratore. Con lui abbiamo dialogato molto. Volevamo che il murales non fosse soltanto una semplice opera d’arte, ma che rappresentasse il nostro pensiero, compatibile con il suo stile che ci piaceva”. Ed ecco l’idea, un percorso storico evolutivo che racconta, attraverso immagini e colori, i momenti topici della storia dell’economia di impresa: “Si parte dalla scoperta del vapore, ci sono Modigliani, Schumpeter, Miller, la rappresentazione del fordismo, delle innovazioni di Olivetti, il futuro tecnologico delle energie rinnovabili”. Rosso, blu, giallo sono i colori scelti per dare vivacità e leggerezza e che richiamano quelli già presenti: “L’artista ci aveva proposto dei disegni sul rosso e sul nero. Quando ci ha presentato i bozzetti abbiamo dialogato con lui per arrivare ad una soluzione che ci rappresentasse completamente”. Le immagini del murales ora “vengono inserite nello sfondo delle lezioni su Teams, per far conoscere anche agli studenti quella che è la nostra nuova porta d’accesso. Siamo talmente soddisfatti che speriamo di poter realizzare un altro murales che copra il lato sinistro. Magari potremmo raccontare la storia dell’economia prima del 1700 e rappresentare le attività economiche prima dello sviluppo industriale”. Con la didattica ancora a distanza, purtroppo, l’inaugurazione dell’opera ancora non è avvenuta, “ma speriamo di poterla fare presto”, aggiunge la prof.ssa Caldarelli. 
 
Scarica gratis il nuovo numero di Ateneapoli su www.ateneapoli.it



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!