Attendere prego...

News Federico II


Informazioni a portata di pollice, a Medicina ci si aggiorna con "Edificio 44"

Il bot di Telegram porta la firma di Michelangelo Mercogliano, studente del sesto anno. Su smartphone: mappa del policlinico, guida dello studente e tanto altro. A un anno dalla nascita, più di mille i follower

 News pubblicata il 31/10/2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Necessità di consultare la Guida dello Studente? C’è ‘Edificio 44’. Difficoltà a muoversi nel labirinto del Policlinico collinare? C’è ‘Edificio 44’. Dubbi su propedeuticità, ADE ed Erasmus? Ancora ‘Edificio 44’, che, tra le varie voci, ha anche prestito e vendita di libri. ‘Edificio 44’ è un bot, un’app programmabile all’interno di un’altra app più grande, che si chiama Telegram ed è un fratellino meno noto di WhatsApp, lo strumento di messaggistica istantanea. È nato da un anno, conta più di mille follower e, all’inizio dei corsi del primo anno di Medicina, è stato presentato alle matricole da Michelangelo Mercogliano, studente di 24 anni iscritto al sesto anno di Medicina e papà di ‘Edificio 44’.
Cos’è ‘Edificio 44’? 
“È un bot di Telegram. app di messaggistica simile a Whatsapp, piccola app con delle chat che rispondono a comandi (tasti o scritti) in maniera programmata”.
Perché questo nome?
“Chi frequenta il Policlinico sa che ogni edificio ha il proprio numero. ‘Ci vediamo all’Edificio 20’ è una frase molto diffusa. Il 44 è stato scelto perché nella smorfia napoletana è ‘e Ccancelle’ (le carceri) e il nostro percorso di studi è molto lungo e il Policlinico molto grigio. Volevo sdrammatizzare”.
Quando è nato e qual è stato il tuo ruolo?
“Ho creato il bot a novembre dello scorso anno. Successivamente l’ho lavorato e pubblicato. Si tratta di un lavoro individuale, ma spero possa diventare un luogo di collaborazione e scambio di informazioni come è stato Uninamed (il gruppo Facebook) per noi studenti. Per gestire questo bot e aiutarmi non servono competenze tecniche, ma solo tanta voglia. Attualmente sono il solo amministratore, ma spero di poter allargare sempre più la squadra di lavoro. Non nego che...
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dal 27 ottobre (n. 16-17/2017)
o in versione digitale all'indirizzo: http://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!