Attendere prego...

News Federico II


L'arte del riuso, a Farmacia l'ex segreteria diventa sala ristoro

 News pubblicata il 31/10/2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Allo sportello sono ancora attaccati piccoli altoparlanti bianchi ormai privi di funzione. Servivano al personale per sentire la voce degli studenti all’esterno della segreteria. Adesso sono solo un ricordo ingiallito di un passato recente. In quegli ambienti i segretari non ci sono più. Lavorano negli uffici e ai punti di ricevimento studenti messi in piedi nel nuovo plesso del Dipartimento di Farmacia. Quegli spazi all’inizio di quest’anno accademico hanno vestito i panni di area ristoro. Un ambiente piccolo arredato con tre scrivanie, una decina di sedie, quattro cassonetti colorati per la raccolta differenziata dei rifiuti. A completare l’opera due distributori. Uno fornisce merendine (si va dai 60 centesimi a un euro per snack dolci e salati) e bevande fresche (45 centesimi l’acqua, 80 centesimi le altre bibite, per il “Paperone” di turno c’è anche una bevanda energizzante a due euro). All’altra macchinetta il compito di preparare caffè, cappuccino, the e altre bevande calde. Come vivere quello spazio? Due avvisi mettono in chiaro la situazione. Recitano: “è assolutamente vietato studiare nella sala ristoro”. Insomma, non è una stanza per libri. Lì ci si rilassa, si mangia, si beve, si fanno due chiacchiere, si ricarica il cellulare, sfruttando una delle tante prese di corrente lasciate in eredità dai precedenti uffici. Un altro avviso, invece, informa di una prossima novità della biblioteca che entrerà in vigore da novembre. Addio alle vecchie fotocopiatrici. A prenderne il posto saranno attrezzature più recenti dotate di un diverso sistema di pagamento. Ciò significa che le attuali schede prepagate saranno utilizzabili fino al 31 ottobre, poi finiranno in soffitta. Utilizza la sala ristoro per consumare un pasto portato da casa Cristiana, studentessa di Chimica e Tecnologia Farmaceutiche: “è uno spazio che mi piace molto. Lo sfrutto per venirci a mangiare. C’è chi mangia cose proprie in una...
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dal 27 ottobre (n. 16-17/2017)
o in versione digitale all'indirizzo: http://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!