Attendere prego...

News Federico II


Niente audio, a Medicina saltano le lezioni delle matricole

 News pubblicata il 14/10/2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA
“Ai rappresentanti vorrei chiedere che la videoconferenza funzioni e che ci sia più organizzazione dal punto di vista delle lezioni, perché non riusciamo a seguire bene. Siamo troppi nelle aule. C’è gente che si siede a terra perché non ci sono posti”. Fabrizia Di Donato è una matricola di Medicina e, nonostante frequenti le aule della Federico II solo da poche settimane, ha già familiarizzato con un problema che si ripete da tempo, quello della videoconferenza. In sintesi: gli studenti vengono divisi in due aule, ma, non essendoci un numero sufficiente di docenti, in una di queste la lezione viene proiettata su uno schermo. Fin qui, nulla di strano. Le cose cambiano quando l’audio comincia a fare i capricci e una spiegazione diventa un’esperienza horror per uditi forti. Risultato? I corsi saltano o, nella migliore delle ipotesi, gli studenti migrano nell’aula dove c’è fisicamente il professore, affollando un ambiente che improvvisamente diventa come un bus in piena ora di punta. Gridare allo scandalo sarebbe inutile e...
 
I servizi sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola (n. 15-16/2014)
o in versione digitale all'indirizzo: http://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!