Attendere prego...

News Federico II


Nuovo Corso in "Tecniche di Biomonitoraggio Ambientale"

 News pubblicata il 09/01/2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Parte il nuovo Corso di Perfezionamento in “Tecniche di Biomonitoraggio Ambientale”
 
OBIETTIVI
Strumento di aggiornamento su di una materia, quella della valutazione dello stato di benessere ambientale, che suscita crescente interesse. La valutazione della qualità ambientale e la sua tutela sono, infatti, un campo in rapida espansione che potrebbe fornire in un prossimo futuro interessanti possibilità di occupazione (laboratori pubblici e privati, ASL, Università e centri di ricerca, studi tecnici professionali..).
 
SEDI
Dipartimenti di Biologia e di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali
 
PROGRAMMA (15 crediti)
MODULO I: VIA, pianificazione strategica, valutazione del danno ambientale, riferimenti tecnici e normativi (8 ore); esercitazione pratica (4 ore);
MODULO II: bioindicatori e biomarcatori (12 ore); laboratorio test di tossicità con diversi modelli animali (8 ore);
MODULO III: cenni di statistica, uso di fogli excel e cartografia (4 ore teoria e 8 di lab). Quindi giornata dedicata al GIS con laboratorio presso l'Autorità di Bacino ‘Campania Sud’;
MODULO IV: tecniche di estrazione e analisi degli inquinanti organici e inorganici (8 ore); a seguire, 2 laboratori (8 ore).
MODULO V: acque interne. Lezioni dell’ISPRA e dell’Autorità di Bacino ‘Campania Sud’ (4 ore) e studio degli indici fluviali (16 ore). Seguiranno le attività in campo, sotto la supervisione dell’Autorità di Bacino e dei docenti Unina (2 giornate). 
MODULO VI: acque marine a cura dei docenti dell’Università Parthenope. Studio degli indici di qualità (plancton, benthos), reimpianto della Posidonia (8 ore). Seguiranno 2 giornate in campo, presso la CSI Gaiola, Napoli;
MODULO VII: Riconoscimento, censimento e analisi della flora (12 ore). Laboratorio di riconoscimento (4 ore) e attività in campo, presso la Riserva Naturale Statale Isola di Vivara, a individuare e censire le specie aliene (1 giornata);
MODULO VIII: analisi del suolo, a cura dei docenti Unina e dell’IAMC; previste 4 ore in aula, 4 ore in laboratorio e 1 giornata in campo, presso l’Orto Botanico;
MODULO IX: uccelli e chirotteri: tecniche di censimento (4 ore); Attività in campo presso la Riserva Naturale Statale Isola di Vivara: con la LIPU a vedere un inanellamento e, la sera a censire i chirotteri;
MODULO X: Micromammiferi (4 ore) e 1 giornata in campo presso la Riserva Naturale Statale Isola di Vivara. Macrommamiferi. Cetacei con gli esperti del Centro Cetacei (4 ore). Gestione dei selvatici (cervi, lupi, orsi): tecniche e stress da cattura, problemi di gestione, malattie (4 ore). (Stiamo organizzando 1 giornata in campo, in un parco); 
MODULO XI: IAMC: seminari sulla pianificazione territoriale (4 ore). MODULO XII: seminari tenuti da operatori del settore (4 ore). 
 
SCADENZA
Alle ore 16 del 3 febbraio 2015
 
CONSEGNA DELLE DOMANDE
Studio della prof Motta, via Mezzocannone 8, quinto piano
Per raccomandata (attenzione: il plico deve ARRIVARE PRIMA della scadenza)
 
COSTO
L’importo del contributo di iscrizione al corso ammonta ad Euro 1000, divise in due rate: 600 euro all’atto della iscrizione e 400 euro entro il 24 aprile 2015.
 
INFO
home page Unina (corsi di perfezionamento), da cui potete scaricare il regolamento e il bando
pagina fb del Corso (https://www.facebook.com/corsoTeBiA?ref=hl)
contatto diretto: prof Chiara Motta, fb: (https://www.facebook.com/chiara.motta.16), 
mail: mottacm@unina.it, telefono: 3483176268; 081 2535175.



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!