Attendere prego...

Fra' Diavolo a cura di Armando Carravetta


Italia popolo di nocchieri

 News pubblicata il 22/03/2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ieri per un solo giorno e in poche università è stata primavera. C'è stato un momento di discussione e di verità sullo stato del diritto allo studio e alla ricerca in Italia. Purtroppo solo in pochi atenei i rettori hanno avuto il coraggio e la voglia di mettersi realmente in discussione coinvolgendo studenti, precari e operatori nell'organizzazione di questa giornata. In molte sedi si è trattata della solita inutile passerella.
La primavera è durata un solo giorno perché da oggi è ricominciato il triste inverno dell'università con i suoi problemi fatti di dignità e diritti negati. Sfide sociali troppo grandi per una classe politica piccola piccola stanno distruggendo il paese. Costoro non han capito o non han voluto capire che la crisi economica e il degrado sociale si possono vincere solo investendo in ricerca e formazione. Come briganti hanno devastato fino alle fondamenta una istituzione un tempo solida rendendola instabile.
Oggi dipartimenti e corsi di studio sembrano piccole navicelle condotte da abili nocchieri, che muovono il timone per guardarsi dagli scogli della burocrazia e per scansare le tempeste della VQR, ma che non seguono da tempo una stabile rotta. Purtroppo simili guide non bastano! A noi servono dei navigatori, della tempra di quelli per cui un tempo era famosa l'Italia, dei navigatori che indichino a tutte le navi una valida rotta e che portino il mondo dell'università e della ricerca verso un nuovo mondo.
 



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!