Attendere prego...

News


Grano cotto al posto di uova e grassi

Da ingrediente esclusivo della pastiera a sostituto di grassi in piatti dolci e salati. Ne ha parlato il prof. Alberto Ritieni a "Racconti di grano Chirico". Curiosità: è nata per Agraria la pastiera scomposta dello chef Scarallo

 News pubblicata il 13/04/2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA
“Abbiamo stimolato l’innovazione. Il nostro compito è sostanziare dal punto di vista scientifico quello che l’azienda Chirico e gli chef vedono come risultato ottimo dal punto di vista del gusto”. C’è lo studio del Dipartimento di Farmacia della Federico II dietro la recente rivoluzione promossa dalla Chirico. Il grano cotto, prodotto tipico dell’azienda campana, rompe i confini della tradizione e, da ingrediente adottato esclusivamente per la pastiera, si trasforma in elemento jolly per sostituire uova e grassi. Una novità celebrata a Posillipo dove, il 31 marzo, nella cornice di Palazzo Petrucci, si è tenuto l’evento “Racconti di grano Chirico”. Sul palco, tra chef e giornalisti del settore enogastronomico, è salito il professore di Chimica degli alimenti Alberto Ritieni: “siamo chiamati a dare un supporto scientifico che dia sostanza all’innovazione. Fare ricerca nel campo degli alimenti dà grande soddisfazione perché un nostro risultato diventa presto fruibile dalle persone”. Lo studio sul grano, alle prime fasi, è destinato a proseguire dalle parti di via Montesano: “si aprono adesso scenari interessanti. L’uso del grano ci permetterebbe di avere nuove prospettive con minori calorie, comportamento positivo del prodotto finito e valori nutrizionali salvaguardati”. Un’ottima notizia per gli italiani: “siamo un popolo...
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dal 7 aprile (n.6/2017)
o in versione digitale all'indirizzo: http://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!