Attendere prego...

News


Recruiting Day ad Architettura

Il gruppo Capri (Alcott e Gutteridge) incontra gli studenti

 News pubblicata il 31/01/2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Al Dipartimento di Architettura il 17 gennaio si è tenuto un incontro con il mondo dell’imprenditoria, rappresentato dalla dott.ssa Marzia Maresca, responsabile risorse umane della società Capri s.r.l., licenziataria dei celebri marchi Alcott e Gutteridge. L’iniziativa, a cura del prof. Antonio Rosato,  Referente della Commissione Job Placement e Liaison, ha dato agli studenti l’occasione di interfacciarsi con l’azienda e di comprendere come meglio tradurre in sbocchi lavorativi le competenze maturate durante il percorso universitario. “L’università deve tendere a dotare gli studenti delle categorie mentali - afferma la prof.ssa Sabina Martusciello, Presidente del Corso di Laurea in Design e Comunicazione - con cui orientarsi per l’esercizio dell’attività professionale”. La dott.ssa Maresca, dopo aver dettagliatamente illustrato le tappe salienti della storia dei marchi Gutteridge ed Alcott, ha catturato l’attenzione degli astanti discorrendo analiticamente di cosa significa lavorare nel mondo della moda. “Bisogna avere uno sguardo costantemente rivolto ad intercettare le mode che di volta in volta invalgono. Il segreto per affermarsi in questo settore - rileva la dott.ssa Maresca - risiede nella capacità di tradurre il proprio lavoro in fervida passione. Non di rado i ritmi sono febbrili e dispendiosi: se non si è sorretti dalla passione, la strada per il successo professionale è destinata a farsi impervia”. Ha offerto preziose dritte anche la prof.ssa Martusciello: “Quando si affronta un colloquio di lavoro, è necessario che si abbia coscienza delle esigenze del nostro esaminatore. Nel mondo della moda bisogna distinguere le figure paradigmatiche, che innovano le tradizioni, da quelle emblematiche, che, invece, si uniformano alle tendenze dilaganti senza apportare un quid novi. Se non si dispone di un’adeguata coscienza critica, non ci si può raccapezzare in questo distinguo, rischiando di non entusiasmare chi ci esamina. Auspico che queste...
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dal 26 gennaio (n. 1/2018)
o in versione digitale all'indirizzo: http://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!