Attendere prego...

News


Inaugurazione dell'anno accademico con una affascinante lezione dell'ambasciatore Staffan De Mistura

"In diplomazia la creatività è lo strumento più importante"

 News pubblicata il 08/11/2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA
“Sursum corda”, lo slogan. Un invito a non farsi fermare dagli ostacoli che si possono incontrare durante il percorso. Ha avuto l’obiettivo di spronare i giovani a non mollare la lectio magistralis dell’Ambasciatore e Alto funzionario delle Nazioni Unite Staffan De Mistura in occasione dell’apertura dell’anno accademico del Dipartimento di Scienze Politiche. L’affollato incontro, che si è tenuto il 30 ottobre nella Chiesa dei Santi Marcellino e Festo a San Marcellino, è stato aperto dal Rettore della Federico II Gaetano Manfredi e  dal Direttore del Dipartimento Vittorio Amato. “Oggi più che mai diventa fondamentale formare studenti consapevoli del contesto mondo e capaci di comprendere gli eventi che accadono. In un mondo veloce nel cambiamento le parole chiave sono complessità e interazione e questi sono gli obiettivi a cui vuole puntare la nostra offerta formativa”, ha detto il Rettore.
Un sogno può realizzarsi, puntare in alto gratifica e tutti gli sforzi poi vengono ripagati: l’esempio di De Mistura, il quale ha condiviso cenni della sua vita e della sua formazione accademica, anche lui laureato in Scienze Politiche, e alcune delle sue più significative esperienze professionali durante la relazione  dal titolo “Esperienze di diplomazia in zone di conflitto”. Ha raccontato dell’Operazione San Bernardo in Etiopia, durante le tensioni della Guerra Fredda, nel 1984, quando è stato responsabile per...
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dal 9 novembre (n. 17/2019)
o in versione digitale all'indirizzo: http://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!