Attendere prego...

News


Karate e Ingegneria: le due vite di Giuseppe Izzo Costabile

Esordio d'argento ai CNU di Campobasso. Il Karate scelto da solo a quattro anni. Oggi di anni ne ha 21 e allo sport affianca lo studio da ingegnere. Il sogno: "un lavoro che mi faccia viaggiare tanto"

 News pubblicata il 11/06/2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Un argento ai Campionati Nazionali Universitari di Campobasso all’esordio tra le fila del CUS Napoli. Non male il battesimo di Giuseppe Izzo Costabile, karateka nato 21 anni fa a Torre del Greco. Lì pratica Karate da quando di anni ne aveva soltanto quattro. “È stata una passione improvvisa”. Nella palestra dove sua sorella frequentava il corso di danza ha visto atleti in kimono. Gli è bastato per decidere che quello sarebbe stato il suo sport. Pochi anni dopo ha iniziato con le gare. Tra le ultime esperienze sul tappeto c’è proprio la partecipazione ai CNU di Campobasso. Si reputa soddisfatto “per come è andato l’incontro, soprattutto perché era la mia prima volta in un torneo universitario. Il Maestro Tamburro è stato un’ottima guida. Poi ho conosciuto tanti altri ragazzi. È un’esperienza che spero di ripetere l’anno prossimo”. Fuori dalla palestra, Giuseppe è uno studente della Federico II iscritto al secondo anno di Ingegneria Gestionale dei Progetti e delle Infrastrutture: “rispecchia le mie caratteristiche. Ho scelto Ingegneria perché...
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dall'8 giugno (n. 9/2018)
o in versione digitale all'indirizzo: http://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!