Attendere prego...

News L. Vanvitelli


Alla Vanvitelli la mobilità internazionale è una realtà

Erasmus, scambi con Paesi extraeuropei, doppi titoli: per studenti e dottorandi occasioni d'oro

 News pubblicata il 25/09/2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Doppi titoli con diversi Atenei nel mondo, numerosi bandi per borse di mobilità e un sistema di orientamento e accoglienza di prim’ordine. È così che l’Università Vanvitelli punta sull’internazionalizzazione. “Il nostro Rettore è molto attento all’aspetto della mobilità di docenti e studenti – spiega il prof. Sergio Minucci, delegato d’Ateneo alla mobilità e all’internazionalizzazione - Questo ha portato, negli ultimi due anni, ad un aumento di domande da parte di studenti sia in entrata che in uscita. La Regione Campania, con l’assessore Fascione, ha dato un ulteriore importante contributo con un finanziamento che ha permesso di incrementare sia il numero di borse che i tempi di permanenza. L’Ufficio internazionalizzazione, guidato dalla dott.ssa Luise, inoltre, sta facendo un ottimo lavoro”.
Per gli studenti della Vanvitelli, quindi, crescono di anno in anno le possibilità di scambi, grazie ai numerosi accordi stretti con università europee ed extraeuropee. Oltre ai bandi Erasmus+ che offrono l’opportunità di periodi di soggiorno per studio o per tirocinio presso i Paesi dell’Unione Europea, sono diversi anche gli accordi con Stati extraeuropei sia per mobilità che per titoli congiunti. Attualmente sono una dozzina. “Quest’anno - spiega il prof. Minucci - siamo rientrati per la prima volta tra la rosa ristretta degli Atenei che possono accedere al Programma K107, un’azione di Erasmus+ che riguarda istituti extraeuropei. Noi avremo, quindi, la possibilità di cofinanziamento di 30.000 euro per sviluppare doppi titoli con la Tunisia per Medicina e con l’Albania per Giurisprudenza, di cui è responsabile il prof. Chieffi. In particolare, per Medicina lo scambio docente-studente avverrà non durante il Corso di studi, ma nell’ambito del Dottorato di ricerca. Abbiamo già avuto ospite uno studente tunisino; da questa accoglienza è nata l’attività. La chiave 107 rappresenta un’apertura verso...
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dal 22 settembre (n. 13-14/2017)
o in versione digitale all'indirizzo: http://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!