Attendere prego...

News L. Vanvitelli


Un'iniziativa che coinvolge 17 Atenei, la Vanvitelli capofila

Pot Design: un progetto-concorso per scovare talenti e vocazioni

L'obiettivo: guidare i diplomandi nella scelta del percorso universitario e limitare gli abbandoni

 News pubblicata il 24/10/2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA

“La maggior parte degli studenti sceglie l’università in base ad automatismi come seguire l’impronta genitoriale, favorire Dipartimenti perché più prossimi al luogo in cui si vive o perché un amico ha compiuto la stessa scelta. Non c’è dubbio che si tratti di un meccanismo errato che, presto o tardi, si traduce in insoddisfazione e può condurre alla rinuncia agli studi”: da queste riflessioni, spiega la prof.ssa Sabina Martusciello, Presidente del Corso di Laurea in Design e Comunicazione, nasce ‘Pot Design educo/produco’ con il relativo concorso, oltre che per l’altro importante obiettivo, che è la riqualificazione del territorio. Il Progetto, che coinvolge diciassette Atenei in cui sono attivi Corsi di Design con il Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale della Vanvitelli come ideatore e capofila, “tenta di estrapolare i talenti e le vocazioni degli studenti ponendo questi alla base della scelta degli studi. Da ‘Pot Design’ possiamo trarre ‘Pot Es’, che in latino significa è possibile”, sottolinea la prof.ssa  Martusciello, che ne è referente nazionale - le attività locali sono coordinate dalla prof.ssa Maria Dolores Morelli. Il concorso rientra nell’ambito dei Piani per l’Orientamento e il Tutorato (POT) promossi dal Ministero dell’Università, il cui scopo è far sì che gli studenti delle scuole superiori di secondo grado scelgano un corretto percorso di laurea e non rinuncino agli studi universitari una volta iniziati. “I dati dimostrano che una percentuale molto elevata di giovani tra i diciotto e i ventiquattro anni, quindi in età universitaria, non studia, non lavora e non cerca un impiego, questo anche a causa di un approccio errato con lo studio”, sostiene la prof.ssa Martusciello.
Ma in cosa consiste esattamente il progetto? Si tratta di un concorso di design che nella prima fase è aperto agli studenti degli ultimi due anni delle scuole superiori che saranno affiancati dai loro colleghi universitari affinché “si dedichino a...
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dal 23 ottobre (n. 15-16/2019)
o in versione digitale all'indirizzo: http://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!