Attendere prego...

News L. Vanvitelli


Il racconto di Adriano Stinca, ricercatore al Distabif

Quaranta botanici sui monti del casertano per scoprire la flora del territorio

 News pubblicata il 22/05/2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA
“I risultati del nostro studio li conosceremo tra due anni, questa è solo la prima fase della ricerca, quando si va direttamente sul campo per raccogliere i campioni che ci interessano”. Adriano Stinca, ricercatore presso i Dipartimenti di Agraria della Federico II e di Scienze e Tecnologie Ambientali, Biologiche e Farmaceutiche dell’Università Vanvitelli, ci racconta di una esplorazione di studio della flora che si è svolta per quattro giorni, dal 3 al 6 maggio, sui monti casertani grazie al Gruppo per la Floristica, Sistematica ed Evoluzione della Società Botanica Italiana onlus. Lo scopo è creare un inedito campionario delle specie vegetali che nascono e crescono spontaneamente sulle montagne del Casertano. Un terreno mai battuto prima da questo punto di vista. “Non è la prima volta che viviamo un’esperienza del genere nella provincia di Caserta – spiega il prof. Stinca – tempo fa abbiamo svolto una esplorazione di studio nell’area del Matese”. Circa quaranta i botanici coinvolti in quest’ultima ricerca, giovani e meno giovani, provenienti da tutta Italia, da altre università italiane ma anche dai principali enti di ricerca e museali. “Questa grande partecipazione è dovuta probabilmente alla curiosità che i floristi nutrivano e nutrono verso un territorio la cui flora, se si escludono note sporadiche in lavori del passato dovuti soprattutto a Nicola Terracciano, era pressoché sconosciuta”. La ricerca, dunque, ha avuto come principale finalità l’analisi della flora vascolare dei Monti Tifatini e Trebulani, aree del casertano scarsamente note dal punto di vista floristico. “Le esplorazioni in territori per i quali si hanno poche notizie sulle piante spontanee che compongono...
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dal 19 maggio (n.8/2017)
o in versione digitale all'indirizzo: http://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!