Attendere prego...

News L. Vanvitelli


Riparte il servizio navetta

 News pubblicata il 14/10/2020
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Uno dei punti di forza dell’Università Vanvitelli è il servizio navetta e car pooling Very Soon, che ogni anno aiuta gli studenti a raggiungere i vari Dipartimenti in modo totalmente gratuito, grazie ad una app per smartphone. Quali sono le novità per questo nuovo anno accademico, a seguito dell’emergenza Covid? Ce ne parla il responsabile, prof. Armando Cartenì: “l’emergenza sanitaria ha significato una congestione di molte delle attività che riguardano la vita quotidiana, per questo abbiamo avviato a inizio settembre uno studio di fattibilità, per valutare la situazione e capire se era il caso di ripartire con Very Soon, quando e secondo quali modalità. Il Rettore ha istituito un gruppo di lavoro di cui sono coordinatore, in collaborazione con la ditta erogatrice del servizio mezzi. Stiamo cercando di capire, in particolare, come poter riprendere in totale sicurezza, possibilmente in modo ancora migliore rispetto a quanto specificato dai decreti in materia. Il problema è che, dato che deve essere mantenuta una certa distanza tra le persone, per  soddisfare le esigenze di tutti gli stakeholders, sarebbe necessario incrementare il numero dei mezzi e, in effetti, si tratta di un progetto attualmente in corso. Il contratto con l’attuale ditta scadrà a dicembre e per la prossima collaborazione vorremmo puntare su un maggior numero di unità di trasporto, oltre al già noto servizio di car sharing”. Il primo semestre è dunque coperto dal vecchio contratto: “affinché il servizio navette potesse ripartire al meglio abbiamo dovuto  tenere conto di tutte le variabili, bisogna agire nel rispetto di tutte le disposizioni regionali e nazionali, perché la posta in gioco è la salute delle persone”, sottolinea il prof. Cartenì. 
Il servizio è nuovamente erogato a partire dal 12 ottobre nel rispetto di tutte le direttive e regolamenti nazionali e regionali, con obbligo di mascherina a bordo e sanificazione quotidiana dei bus. Non si potranno occupare più dell’80% dei posti presenti in navetta.
Per l’anno nuovo “abbiamo previsto un importante aumento del budget che confluirà in un nuovo bando per cui, solo per dare qualche numero, potremo passare dalle cinque navette di cui disponiamo adesso a circa il doppio; questo significa un importante miglioramento del servizio, perché, dato il numero limitato di mezzi, fino ad adesso non è stato possibile accondiscendere alle richieste di tutti gli studenti, mentre in futuro sarà possibile”. 
 
Scarica gratis il nuovo numero di Ateneapoli su www.ateneapoli.it



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!