Attendere prego...

News L'Orientale


Nuovi orizzonti della traduzione e sbocchi professionali

"Chi si laurea in Lingue ha di per sé natura anfibia"

 News pubblicata il 11/10/2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Un gran numero di studenti nella mattinata di venerdì 22 settembre affolla l’Aula T1 di Palazzo del Mediterraneo in occasione del convegno sulle nuove tecnologie per la traduzione. “Un tema allettante questo per i giovani traduttori, che coniuga due ambiti oggi sempre più interconnessi: l’informatica al servizio delle lingue”, esordisce la Rettrice Elda Morlicchio. Se l’immagine di un traduttore recluso in una torre d’avorio tra libri e dizionari è stata spazzata via dall’era globale, è pur vero che la tecnologia in costante evoluzione ha modificato radicalmente le procedure professionali e l’uso di certi strumenti di supporto. Chi oggi non conosce Google Translate? Siccome il progetto di una traduzione interamente automatica è ancora una chimera sfuggente, intervengono in soccorso dell’utente altre risorse e applicazioni software. Da ciò deriva un urgente bisogno di orientamento e formazione nel campo digitale e multimediale: “Bisogna stare al passo coi tempi: gli strumenti per la traduzione assistita sono ormai un must, ma funzionano solo in sinergia con l’intelligenza umana, dunque indispensabile è una competenza linguistica avanzata”. Gioca un ruolo di fondamentale importanza nell’apprendimento della lingua seconda la formazione maturata durante gli anni scolastici. “Aver già preso confidenza con una o due lingue ancora prima di approdare all’Università costituisce un significativo vantaggio nel proprio percorso di studi”. Una strada da non sottovalutare affatto in un’Europa allargata e multilingue. “Imparare una lingua consente di acquisire un’elevata capacità di problem solving. Cos’è mai la traduzione, in fondo, se non risolvere problemi?”. ‘Problem solving’ e ‘decision making’ sono le due fasi di cui si compone la pratica traduttiva nei vari contesti d’applicazione. Di qui si va dritti...
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dal 6 ottobre (n. 15/2017)
o in versione digitale all'indirizzo: http://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!