Attendere prego...

News L'Orientale


Boom di presenze al test per Scienze Politiche e Relazioni Internazionali

Economia e diritto "con una marcia in più: lo studio delle lingue"

 News pubblicata il 22/09/2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Più di 200 gli studenti che hanno affollato nel pomeriggio di lunedì 11 settembre l’Aula 3.1 di Palazzo Giusso per assistere alla presentazione di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, svoltasi subito dopo la prima tornata del test di autovalutazione. A illustrare le coordinate generali, i contenuti e soprattutto i tanto attesi sbocchi lavorativi è intervenuto il Coordinatore Giuseppe Moricola, docente di Storia economica. “La prova di verifica – obbligatoria per gli immatricolandi al fine di valutare la propria attitudine a seguire le attività didattiche in programma – ha riscosso un notevole numero di presenze, testimonianza dell’appeal che il percorso formativo esercita da lungo tempo”. Qual è la sua cifra distintiva? “Fondere diversi saperi: il diritto, l’economia, le scienze storico-sociologiche con una marcia in più: lo studio delle lingue” (a scelta tra europee, asiatiche o africane), queste ultime l’attrattiva che fa del Corso un unicum sul territorio nazionale. Ne sia prova il fatto che molti, impossibilitati a sostenere il test alla prima occasione, abbiano fatto richiesta di una seconda data utile, fissata al 25 settembre. Nel frattempo le matricole seguiranno i corsi di potenziamento in attesa di quelli ufficiali e potranno accedere alla piattaforma e-learning per assimilare gradualmente le basi di discipline nuove, come l’Economia politica o il Diritto pubblico. La peculiarità del Corso, che non a caso ha denominazione plurale, sta proprio nella sua natura ‘generalista’, “attributo spesso mal interpretato che invece per noi costituisce un valore aggiunto”. Unica chiave d’accesso per offrire allo studente una visione del mondo a 360 gradi è l’interdisciplinarità. “Il nostro compito è quello di trasmettere nei tre anni un bagaglio utile di conoscenze strategiche per accedere, malgrado il circolo vizioso di questa lunga crisi, a mercati del lavoro in rapida trasformazione”. Due i curricula opzionabili: il primo (Studi Internazionali) intreccia lo studio dei sistemi politici, economici e istituzionali; il secondo (Asia-Africa), illustrato...
 
 L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dal 22 settembre (n. 13-14/2017)
o in versione digitale all'indirizzo: http://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!