Attendere prego...

News L'Orientale


I soliti imprevisti: dal primo esame fino alla laurea, gli studenti raccontano

 News pubblicata il 29/01/2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sessione invernale di esami a pieno ritmo. L’obiettivo a breve termine di un cospicuo numero di studenti iscritti a Mediazione Linguistica e Culturale: sbarazzarsi degli esami propedeutici. Primo tra tutti, Linguistica generale: una prova scritta che si può sostenere in una sola data per sessione, così come gli esami di Lingua per cui una buona preparazione necessita di tempi piuttosto lunghi. “Non un esame, ma l’esame. Ce l’ho fatta dopo un anno di tentativi, ma non perché non avessi superato la prova. Al contrario, ho rifiutato per una questione di media - esordisce Maria Simonelli, studentessa del terzo anno - Non ero mai soddisfatta del voto: la prima volta 18, la seconda 24. Ho riprovato lo scorso settembre dopo sei mesi di preparazione e quel 30 è finalmente arrivato. All’inizio del percorso si ha più sprint per concentrarsi sui singoli esami, bisogna dare il massimo”, soprattutto perché nella sessione invernale del primo anno nessuna matricola ha ancora incontrato un esame di Lingua straniera. “Bisogna gestire ogni esame valutando tempi, dispendio di energie e con sincerità ammettere quanto si è studiato”, dopodiché “valutare l’importanza di quel voto. Alcuni non si preoccupano di accettare un 18 – o lo fanno per la paura di andare fuori corso – ma poi restano spiazzati quando scoprono che per accedere a una certa Magistrale serva raggiungere un punteggio minimo”. Una libertà maggiore si può permettere, invece, uno studente con una media alta, per cui “un solo voto medio-basso non fa troppa differenza”. Tuttavia, “per certi esami si accetta anche 17”, scherza Ilenia Panaro, studentessa del secondo anno. Inglese è tra questi: “Mi sto preparando dal mese di ottobre per lo scritto di Inglese I. Nel compito ci sono esercizi di fonologia, morfologia, comprensione del testo, scrittura, completamento di un testo”. Tra le lingue...
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dal 25 gennaio (n. 1/2019)
o in versione digitale all'indirizzo: http://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!