Attendere prego...

News L'Orientale


Scritti di lingua, chiarimenti sugli esami online e consigli dei docenti

 News pubblicata il 14/05/2020
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Proseguono regolarmente lezioni e sedute di laurea de L’Orientale, mentre si profilano delle novità in merito allo svolgimento degli esami. Per la sessione estiva lo scritto degli esami di lingua non si terrà nella sua forma tradizionale. In seguito al decreto rettorale, pubblicato lo scorso 30 aprile sull’Albo ufficiale, è stato predisposto per le prove scritte a distanza l’utilizzo delle piattaforme telematiche. Il provvedimento riguarderà tutti gli insegnamenti di lingua che hanno deciso di non inglobare l’esame scritto nell’orale (come, ad esempio, si farà per lingua romena), ma di separare queste due fasi di valutazione. Una scelta scaturita da un’attenta riflessione, avvenuta nelle ultime settimane, che ha coinvolto insieme ai docenti anche le rappresentanze studentesche, con l’obiettivo di “porre lo studente al centro delle nostre discussioni, perché dietro ogni schermo - bisogna ribadirlo - ci sono le persone. Il computer è soltanto un mezzo che ci serve per connetterci con gli studenti. E a loro assicuriamo tutta la nostra apertura e comprensione”, sono le parole della prof.ssa Anna Mongibello, Referente di Ateneo per la didattica a distanza. A tal proposito, “abbiamo voluto escludere, ad esempio, l’ipotesi del controllo tramite il doppio dispositivo (webcam del computer e fotocamera di dispositivi mobili), così come i sistemi di proctoring avanzato (ossia controllo a distanza anche tramite algoritmi e intelligenza artificiale), che pure abbiamo valutato in una prima fase, ma che ci sono sembrati subito troppo invasivi”. Specialmente nel caso del controllo tramite il doppio dispositivo, “la scelta avrebbe significato impedire a priori a tutti coloro che non dispongono di due dispositivi di poter sostenere gli esami”, sottolinea la docente di Inglese.
Un gruppo docenti per il supporto alle attività a distanza
Proprio durante questo momento di transizione legato all’emergenza, la prof.ssa Mongibello è diventata peraltro coordinatrice di un Gruppo di supporto per gli esami e la didattica a distanza, composto da due docenti per ogni Dipartimento. Insieme a lei, per il Dipartimento di Studi Letterari, Linguistici e Comparati i professori Maria Pia Di Buono e Giuseppe De Riso. Per il Dipartimento di Scienze Umane e Sociali, sono responsabili i professori Raffaele Nocera e Paolo Wulzer e per il Dipartimento di Asia, Africa e Mediterraneo i professori Luca D’Anna e Antonio Manieri. “Quest’attività di collaborazione e sostegno ai docenti, pensata e voluta dalla nostra Rettrice, è stata davvero proficua: abbiamo offerto consulenza e aiuto, con apposite guide e video tutorial, per illustrare in maniera chiara l’utilizzo della piattaforma Microsoft Teams, nuova per tutti, e della piattaforma eLearning di Ateneo (Moodle), che qualcuno invece già utilizzava per integrare i contenuti dei propri corsi”.
Passaggi tecnici e burocratici
Gli scritti inizieranno, come da tradizione, già nelle prime settimane di giugno, cui faranno seguito da calendario i rispettivi orali, senza alcun cambiamento rispetto alle date. Nella giornata dell’esame, almeno trenta minuti prima dell’inizio effettivo della prova, avverrà per ogni lingua l’appello degli esaminandi necessario per assicurare l’identificazione dei prenotati, ciascuno dei quali invierà una copia scannerizzata del proprio documento di riconoscimento al docente. Dopodiché, testato il funzionamento dei canali audio-video e della connessione, si avvierà il sistema di videoconferenza durante cui il docente illustrerà le norme di svolgimento della prova (tempo a disposizione, tipologia di esercizi e modalità di confronto). In ogni aula virtuale, il docente incaricato sarà affiancato virtualmente da un commissario per attività di videocontrollo tramite l’inquadratura della webcam. Se si dovessero verificare impedimenti di natura tecnica, in caso di elementi insufficienti per la valutazione, si garantisce allo studente la possibilità di recuperare il colloquio in un’altra occasione.
 
Scarica gratis il nuovo numero di Ateneapoli su www.ateneapoli.it
 



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!