Attendere prego...

News L'Orientale


Dipartimento di Studi Letterari, Linguistici e Comparati

Studi da sconsigliare "a chi non piaccia viaggiare, ami solo la cucina locale o abbia preconcetti sulla diversità"

 News pubblicata il 25/07/2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA
È il Dipartimento numericamente più frequentato, oltre 1.800 gli immatricolati l’anno scorso, in cui “si studiano fondamentalmente Lingue e Letterature europee ed euroamericane, comprese quelle minoritarie, come il finlandese, il bulgaro e l’olandese. I corsi sono centrati sia sull’ambito filologico-letterario sia sulla traduzione”. Questa la sintesi introduttiva del prof. Augusto Guarino, ispanista e Direttore del Dipartimento. Tre i Corsi di Laurea Triennale attivati: Lingue e Culture Comparate; Lingue, Letterature e Culture dell’Europa e delle Americhe; Mediazione Linguistica e Culturale. L’offerta formativa è stata riconfermata. “L’anno prossimo si conclude il triennio cui sono state applicate le ultime modifiche. Abbiamo ritenuto opportuno far concludere il ciclo prima di effettuarne di nuove, che andranno comunque realizzate in tempo breve, dicembre al massimo”. In cosa consistono le direttive di rinnovamento? “Introdurre ambiti più caratterizzanti per quel che concerne la mediazione e l’etica interculturale. C’è una domanda sul territorio di mediatori che non siano semplicemente traduttori, si tratta di avere a che fare con problemi di integrazione”. L’Orientale sembra insomma sempre più attento a caratterizzare l’itinerario dei suoi immatricolati, grazie a un ventaglio di proposte in continua espansione. “Inglese, francese, spagnolo e tedesco si insegnano un po’ dovunque, ma già il portoghese, terza lingua più parlata sul pianeta, o il serbo-croato o, che so, l’albanese sono esclusiva del nostro Ateneo”. Unicità che si aggiungono a una valutazione positiva per la varietà di iniziative. “Pochi Atenei possono competere con il nostro su alcuni fronti in cui possiamo eccellere come leader unici”. Tra le lingue più inflazionate, inoltre, “cosa sorprendente, si sono andate a piazzare il russo e il tedesco. Negli ultimi quattro anni la prima ha triplicato...
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dal 14 luglio (n. 11-12/2017)
o in versione digitale all'indirizzo: http://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!