Attendere prego...

News Parthenope


Storia esemplare di Teresa Anna D'Andria, laureata in Giurisprudenza alla Parthenope, vincitrice, in barba all'ironia degli altri candidati, di un dottorato di ricerca a Roma grazie all'inglese e alle materie economico-aziendali

"La formazione economica oggi è necessaria per un avvocato"

 News pubblicata il 24/03/2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Laurea con il massimo dei voti, dottorato e poi una vita da mamma in carriera: questa è la storia di Teresa Anna D’Andria, professionista avellinese, laureata in Giurisprudenza. “Quando ho scelto la Parthenope la sede era a Nola. Fui  mossa dalla necessità di ricevere una buona formazione pur restando vicino casa. Mi sono trovata benissimo, si trattava di una piccola realtà dove eravamo molto seguiti. I docenti erano sempre disponibili a fermarsi dopo le lezioni, anche se venivano da Napoli. Eravamo una comunità e credevamo tanto nella forza di quella sede. Certo, non è stato facile perché erano i primi anni della Riforma del 3+2 e il numero di esami era ancora molto elevato, con programmi lunghi: ho dovuto sostenere 52 esami. Devo ammettere che ho avuto delle bocciature in Procedura Civile ed Economia Aziendale, ma non mi sono abbattuta. Tenacia ed assiduità sono gli elementi essenziali per una buona riuscita”.
Quello che però ha aiutato D’Andria nel suo post-laurea e nella carriera è stata la forte caratterizzazione del Corso in senso economico-aziendale: “C’erano molti esami di economia, che mi sono serviti tantissimo dopo. Una formazione economica oggi è necessaria per un avvocato: io sono in grado di leggere un bilancio o di capire come funziona un’azienda. È stato proprio grazie a questo tipo di formazione che...
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dal 24 marzo (n.5/2017)
o in versione digitale all'indirizzo: http://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!