Attendere prego...

News Parthenope


Diritto Processuale Civile, chi vuole può sostenere l'esame in due volte

 News pubblicata il 12/10/2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Si sdoppia l’esame di Diritto Processuale Civile del quinto anno di Giurisprudenza con il prof. Giuseppe Della Pietra. Da novembre è infatti possibile sostenere l’esame da 14 crediti in due volte. Per ogni parte è stato allegato un programma che si trova sul sito del docente. L’esame si prenota normalmente, ma, al momento di sostenerlo, va specificato se si intende conferire sull’intero programma, sulla prima o sulla seconda parte. Si può sostenere la seconda solo se si supera la prima. Se si sbaglia la seconda parte e si prende un buon voto alla prima, si ritenta l’esame solo della seconda. L’importante è che tra le due non trascorra più di un anno, in quel caso si annulla il risultato della prima parte. Il voto si registra al termine di entrambe. “Originariamente l’esame di Processuale era scisso, da tre-quattro anni il programma è stato accorpato. In molti lo superano tranquillamente intero, ma altri, soprattutto studenti-lavoratori, hanno chiesto sia in seduta d’esame, che privatamente, tramite colloqui o mail, di dividerlo. Li ho accontentati”, spiega il prof. Della Pietra. Il docente fornisce dritte per studiare con più facilità: “il consiglio che mi sento di dare è: studiare con il Codice alla mano e da un solo testo, non importa se quello consigliato o meno; ripetere ad alta voce, confrontandosi con qualche collega, anche via Skype, visto che i collegamenti moderni lo permettono. Quando ripeti da solo, pensi che stai...
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola da venerdì 14 ottobre (n. 15-16/2016)
o in versione digitale all'indirizzo: http://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!