Attendere prego...

News Parthenope


La parola agli studenti-atleti, status riconosciuto dalla riforma del 2015

I campioni dello sport matricole a Scienze Motorie

 News pubblicata il 31/10/2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Studiare e praticare sport a livello agonistico? Impresa non facile in Italia purtroppo. Una mano però arriva dall’attuazione della riforma del 2015 che prevede un’attenzione particolare per gli studenti-atleti di alto livello. Recepita subito la norma, il Dipartimento di Scienze Motorie e del Benessere della Parthenope ha emanato il bando per la dual carrier con il riconoscimento dello status di studente/atleta, riservando a questa categoria cinque posti per l’immatricolazione al Corso di Studi. Numerose le domande ricevute. Dopo la valutazione da parte di una Commissione istituita dal Rettore, otto sono risultati gli idonei. Possibilità di iscrizione in regime di tempo parziale;  riconoscimento di crediti universitari formativi sulla base dell’attività agonistica svolta; giustifica dell’assenza dalle attività didattiche per cui è prevista la frequenza obbligatoria; possibilità di concordare con il docente del corso date d’esame ad hoc; assegnazione di un tutor didattico e di un tutor amministrativo dedicato: i benefici che, da Regolamento, potranno ottenere questi studenti. Tutti vantaggi che torneranno utili a ragazzi che, invece, non hanno avuto vita facile alle superiori, come loro stessi ci raccontano. “Ho frequentato l’IT Economico Alfonso Gallo a Frignano d’Aversa e i miei docenti non mi hanno per niente aiutato nel conciliare le due attività, scolastica e sportiva”, spiega Francesco D’Abrunzo, 18 anni. Karateka, specializzato nella disciplina del Kumitè, Francesco ha partecipato a diverse competizioni nazionali ed internazionali, gareggiando due anni in Nazionale. Ha partecipato agli europei di Karate con la Nazionale nel 2015 e 2016. “Pratico Karate da quando avevo sette anni. Purtroppo la mia carriera sportiva ha risentito delle difficoltà che ho incontrato a scuola. Mi alleno cinque volte alla settimana, e non è facile anche studiare se non si ha un supporto da parte dei docenti”. Anche per Vincenzo Sarnataro, 19 anni, non è stato semplice superare questi anni di Liceo Artistico Maiorana: “È stata molto dura, ma la passione è tanta”, afferma il campione di pattinaggio a rotelle. Vincitore del Campionato italiano 2017 e della Coppa internazionale di Germania 2017, terzo al Mondiale 2017, bronzo agli Europei 2016 e ancora argento al Campionato Italiano 2015 e alla Coppa di Germania 2015, racconta: “Nei periodi in cui non ci sono le gare...
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dal 27 ottobre (n. 16-17/2017)
o in versione digitale all'indirizzo: http://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!