Attendere prego...

News Parthenope


Seminari del corso di Supply Chain Management ad Ingegneria. Dibattito su come sviluppare la transizione verso l'Economia Circolare

 News pubblicata il 14/12/2020
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Prosegue il Ciclo di seminari del corso di Supply Chain Management della Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale tenuto del prof. Renato Passaro e organizzato con il supporto dei docenti dell’area Economico-Gestionale del Dipartimento di Ingegneria. Il 3 dicembre 2020 si è tenuto il seminario “La Transizione verso l’Economia Circolare. Oltre la Reverse Supply Chain” relatore il prof. Andrea Genovese della Management School dell’University of Sheffield. I saluti introduttivi sono stati formulati dal Direttore del Dipartimento, prof. Stefano Aversa che, oltre ad avere elogiato l’iniziativa centrata su un tema di grande attualità e prospettiva, ha presentato il prof. Genovese sottolineando che si tratta di un ricercatore di rilevante spessore, con numerose pubblicazioni sul tema della Circular Economy e del Supply Chain Management apparse su top journal internazionali e, inoltre, responsabile di Progetti europei tra cui ReTrace e Proceeds nell’ambito del programma Horizon 2020 EU’s Marie Skłodowska-Curie-ITN che supportano l’implementazione della strategie della Commissione Europea verso l’Economia Circolare. Il prof. Renato Passaro ha sottolineato che si tratta di progetti di ricerca e di formazione focalizzati sulla transizione verso l’economia circolare e sullo spreco alimentare e che vantano partenariati internazionali con università (tra cui l’Università Parthenope), aziende e enti di ricerca. Il seminario è stato introdotto dal prof. Sergio Ulgiati del Dipartimento di Scienze e Tecnologie e responsabile con il prof. Passaro per UPN dei progetti ReTrace e ProCEeds che ha introdotto il tema della criticità della gestione delle risorse naturali in ambito internazionale con particolare riferimento alle ‘terre rare’ su cui si determinano tensioni tra i paesi sui mercati internazionali e la cui gestione, lasciata al libero mercato, produce elevati impatti ambientali e sociali. Il prof. Genovese, nel suo intervento, ha ripercorso l’origine del concetto di Economia Circolare negli studi economici e ha illustrato le barriere e i fattori incentivanti per la transizione dell’Economia Circolare evidenziando l’importanza della regolamentazione e come, ad esempio, la UE stia introducendo norme per garantire il Diritto alla riparazione dei prodotti che ne favoriscono l’allungamento del ciclo di vita e combattano il fenomeno dell’obsolescenza programmata. Inoltre, sottolineando l’importanza della dimensione sociale e di partecipazione dal basso per diffondere le best practice dell’economia circolare, ha ipotizzato che dalla crisi dello stabilimento della Whirlpool potrebbe emergere un centro per la riparazione dei prodotti utilizzando le competenze presenti tra i lavoratori. Il seminario è stato concluso dal prof. Nicola Massarotti, Coordinatore del Corsi di Studi di Ingegneria Gestionale che ha evidenziato che la difesa ambientale richiede competenze, partecipazione e supporto pubblico, ed essendo un problema ampiamente diffuso anche nella nostra regione ha invitato gli studenti a considerarla come una opportunità per il proprio futuro rafforzando il proprio sapere e investendo in opportune iniziative scientifiche ed imprenditoriali.
Il seminario, seguito da circa 60 persone tra studenti, tesisti, dottorandi e personale accademico collegati sulla piattaforma Teams, è stato ampiamente apprezzato dagli studenti che hanno rivolto numerose domande al prof. Genovese sulle pratiche e le iniziative sulla transizione all’economia circolare, sul piano nazionale ed europeo.



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!