Attendere prego...

News


Psicologia: Disturbi alimentari, le attività dell'Osservatorio

 News pubblicata il 10/10/2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Anoressia, bulimia e obesità psicogena. Sono gli oggetti di studio e ricerca dell’Osservatorio sui disturbi alimentari (Oda) condotto e diretto dal prof. Paolo Cotrufo all’interno del Dipartimento di Psicologia. Tra i servizi clinici offerti dall’Ateneo - dove troviamo i Laboratori di ricerca in Psicoterapia, il Saps, ossia il servizio di aiuto psicologico agli studenti, in Psicofisiologia clinica e Neuropsicologia della Memoria e dell’Età Evolutiva, l’Osservatorio rappresenta un polo scientifico e clinico che, collegato in maniera diretta al Centro Regionale di Psichiatria diretto dal prof. Mario Maj, mette a disposizione di tutti, anche di chi non fa parte del mondo universitario, competenze specifiche e mirate nel campo dei disturbi alimentari per aiutare i pazienti e le loro famiglie a riconoscere il disagio attraverso una diagnosi psicologica, nutrizionale e medica corretta, proponendo poi percorsi terapeutici personalizzati a seconda del singolo caso e fornendo anche un supporto psicologico ed emotivo per i familiari. L’Oda, in questa ottica, rappresenta il primo passo verso la presa di coscienza della presenza della malattia, un momento assai delicato ma davvero necessario per intraprendere un cammino consapevole verso la guarigione. “Sono ormai 15 anni che l’Oda conduce ricerche da un punto di vista epidemiologico e pratica consulenze ed ascolto – spiega il prof. Cotrufo che attualmente opera con una ricercatrice e una dottoranda e, periodicamente, con laureandi dei Corsi Magistrali che scelgono l’Oda per realizzare tesi sperimentali – quindi da un lato conduciamo studi sulla diffusione dei disturbi alimentari sul territorio, dall’altro offriamo un servizio clinico di elevata competenza ad un prezzo socialmente sostenibile”. Le due anime dell’Osservatorio convergono poi in una terza strada che si traduce...
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dal 6 ottobre (n. 15/2017)
o in versione digitale all'indirizzo: http://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!