Attendere prego...

News


Secondo semestre a Medicina: i consigli dai Coordinatori

 News pubblicata il 12/03/2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Seguire, seguire, seguire. Un ritornello, più che un’indicazione. Il lavoro in aula è sempre il consiglio numero uno quando si pensa a come strutturare lo studio. Il 6 marzo il taglio del nastro al Policlinico collinare per il secondo semestre del Corso di Laurea di Medicina e Chirurgia. 
Fisiologia Umana I, Genetica Umana e Medica e Microbiologia-Immunologia i corsi integrati della seconda parte del secondo anno. Coordinatore il professor Achille Iolascon, docente di Genetica Medica, che definisce una rotta da seguire: “Fisiologia e Genetica sono molto più vicini tra loro rispetto alla Microbiologia. Nell’ordine mi dedicherei prima a Microbiologia, poi a Genetica e quindi a Fisiologia, perché è importante che quest’ultima sia seguita immediatamente da Patologia”. In scaletta le AFP, Attività Formative Professionalizzanti che costituiscono “un primo assaggio di professione, anche se già al corso di Genetica medica, per dare una visione globale dei problemi, presentiamo uno o più casi clinici completi in modo da poter vedere come si svolge la consulenza e il percorso per una malattia ereditaria o rara”. Altra sigla con la quale familiarizzare è ADI, Attività Didattica Interattiva da scegliere sulla base delle “conoscenze pregresse e degli obiettivi per il futuro”. Nota dolente: “gli studenti non frequentano molto. È un aspetto altamente negativo. Per chi segue, l’esame diventa quasi una formalità. Eppure a fine corso in aula resta solo il 10% del gruppo previsto. Consiglio di venire a lezione perché il libro può essere preso in considerazione solo per riordinare quanto appreso in aula”. Due i volti nuovi dietro la cattedra al corso di Genetica. Si tratta dei professori Luis Juan Vicente Galieta e Alessandro Fraldi. 
Fisiopatologia Generale, Igiene e Medicina del Territorio, Medicina di Laboratorio, Metodologia Clinica Medico-Chirurgica II, i corsi del sesto ciclo coordinati dalla professoressa Giuliana Fortunato, docente di Biochimica clinica e biologia molecolare clinica. Si occuperà del corso di Medicina di Laboratorio: “un esame integrato che comprende differenti discipline quali Biochimica clinica, Biologia molecolare clinica, Patologia clinica e Microbiologia clinica”. Corso articolato in...
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dall'8 marzo (n. 4/2019)
o in versione digitale all'indirizzo: http://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!