Attendere prego...

News S.O. Benincasa


Intervista a Sandro Cuomo nelle vesti di docente al Suor Orsola

Didattica degli sport di squadra: un laboratorio diretto da un campione

 News pubblicata il 24/01/2020
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Non è un semplice docente a condurre il laboratorio ‘Didattica degli sport di squadra’ (4 crediti formativi) indirizzato al Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria, ma un campione olimpico: Sandro Cuomo. “Nelle scuole le attività sportive si trasmettono ai bambini sotto forma di gioco. Lo sport è comunicazione e rappresenta uno strumento straordinario che influisce sia sull’aspetto sociale e sia sull’apprendimento di altre discipline come la matematica, l’aritmetica”, spiega Cuomo. Come si costruisce una squadra e quali sono le difficoltà in cui si può incorrere? “Una squadra è un insieme di caratteri diversi messi insieme. Ogni membro ha le sue caratteristiche, perché non tutti siamo uguali ma tutti possiamo esprimerci al meglio! Bisogna vincere il naturale egocentrismo del bambino che va educato e canalizzato verso la convivenza sociale e quindi al rispetto degli altri, non solo i compagni ma anche gli avversari e gli elementi terzi, come gli arbitri e i giudici. Il rispetto dei ruoli in una squadra fa sì che il bambino trovi il suo spazio e ottenga le proprie gratificazioni personali”. Quindi lo sport educa a tutto tondo per una crescita sana, ma secondo Cuomo quali sono le attività più facilmente praticabili all’interno di una scuola? “La scherma è un’attività istintiva e intuitiva, perché i bambini sin da piccolissimi combattono con i compagni, vogliono travestirsi da Zorro a Carnevale, quindi mostrano già la capacità di poter gestire un’arma che necessita di un’attività di pensiero e di confronto con l’altro. La scherma, dunque, rappresenta una disciplina completa, ma all’interno di una scuola possono essere praticati tutti gli sport”. In che modo sprona gli studenti a dare il massimo? “La mia esperienza di sportivo...
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dal 24 gennaio (n. 1/2020)
o in versione digitale all'indirizzo: http://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!