Attendere prego...

News S.O. Benincasa


Le prove belle e impossibili per gli studenti

Esami: "quello non lo dimenticherò mai"

 News pubblicata il 30/01/2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alla domanda: “C’è un esame che non potrai mai dimenticare?”, studenti di vari Corsi di Laurea della Facoltà di Scienze della formazione hanno affermato il loro schietto e liberatorio “sì”. Bella ma impegnativa Antropologia culturale per Luana Boccia, iscritta al Corso di Scienze dell’educazione: “È stato un esame importante nel mio percorso di studi. La docente era disponibile per chiarimenti, ma ho dovuto studiare quattro libri impegnativi che mi hanno sottratto parecchio tempo ed energie. Nonostante ciò, mi ha appassionato tanto”. Grazia Imparato, stesso Corso di Laurea, confessa: “L’esame che non potrò mai dimenticare è Storia dei modelli e delle istituzioni educative. La prova è orale, con domande molto specifiche su un programma molto vasto”. Entrambe le studentesse suggeriscono di scegliere meno testi e più aderenti agli argomenti d’esame. Valentina De Magistris, di Scienze della comunicazione, racconta, invece, dell’esame di Storia del cinema che “malgrado attiri l’attenzione di molti è abbastanza complesso. Le domande  riguardano la storia del cinema, la sua evoluzione e l’analisi di una lista di film”. Voci di corridoio che non promettevano bene l’hanno spaventata, “poi mi sono resa conto che c’erano più promossi che bocciati e mi sono risollevata”. Valentina propone “l’inserimento di una prova intermedia”. Ornella Mercolino è d’accordo con la sua collega. Però lei le difficoltà vere le ha incontrate nella preparazione di Introduzione alle scienze giuridiche: “La professoressa non era sempre disponibile per chiarimenti e, sinceramente, non sono mai stata brava nelle materie giuridiche, quindi ho avuto molta difficoltà senza un giusto supporto”. Alessia Cafasso è al quarto anno di Scienze della formazione primaria e ad un passo dalla conclusione del suo viaggio. Ricorda in particolare due esami che le hanno dato filo da torcere: Storia della pedagogia e delle istituzioni educative e Pedagogia generale: “sono i primi che ho sostenuto. Io, che ho un diploma scientifico, moltissimi concetti e termini...
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dal 26 gennaio (n. 1/2018)
o in versione digitale all'indirizzo: http://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!